Sangue sulla neve

Sangue sulla neve

sangue sulla neve
Titolo: SANGUE SULLA NEVE
Autore: Francesco Bonvicini
Edito da: Pegasus Edition

Sinossi del libro:
Dopo un Natale passato sotto la neve, il tempo pare concedere una tregua e, per alcuni giorni, pur entro i rigori invernali, si mantiene ideale per le attività all‘aperto. Durante una rimpatriata del corso di paracadutismo di dodici anni prima, uno dei partecipanti si butta in caduta libera e cade nel boschetto circostante laeroclub di Dahlem, a sud di Colonia. È stata una bravata dettata da manie di grandezza o… c‘è dell‘altro? Un fatto è certo: quando accadono casi del genere, la denuncia alle autorità è obbligatoria per Legge e così Polizia Criminale e Procura di Stato scendono in campo per le indagini, che si fanno immediatamente complesse. Il ristretto gruppo di paracadutisti è molto eterogeneo e sembra che ognuno di loro abbia il proprio scheletro nascosto nellarmadio, così come gli istruttori i quali, col loro ostruzionismo, sembrano non accettare laccaduto. Ma anche il morto non scherza. Sebbene i compagni di corso lo chiamassero ironicamente Schäl, il quale con Tünnes costituisce la coppia del teatro dei burattini coloniese, la vittima sembra incutere ugualmente paura e soggezione anche se, ormai, giace inerte sul tavolo dellobitorio, sotto i ferri e lo sguardo clinico del medico legale. Il commissario  capo  Alois Liebermann, come sempre  coadiuvato  dallispettore  capo  Günther Sikora, dagli altri colleghi e dalla Procura di Stato, si trova costretto ad annaspare in un mondo dove i carnefici paiono vittime e viceversa e, tra questi, anche una persona che lavora con lui da tanti anni sembra non raccontarla giusta. Linverno coloniese è rigido, umido e spesso fortemente ventoso. La neve non è un evento raro, ma nemmeno così frequente. Già, la neve, i cui bianchi fiocchi, che nel corso della vicenda scendono copiosi, non riescono col loro candore a coprire i segni della violenza che quotidianamente affliggono anche la città più tollerante della Germania, come recitano le guide. Già, perché Colonia è anche al primo posto come tasso di criminalità. E la neve che cade, a contatto con le umane vicende, si trasforma. Assume una colorazione rosso vivo. Quella del sangue.

  • Descrizione
  • Casa editrice
  • Intervista
  • Acquista

Condividi l'articolo

AUTORE
LIBRI
RECENSIONI
Quarta di copertina
il modo migliore per raggiungere i tuoi lettori